FATTURAZIONE ELETTRONICA, COMUNICAZIONE PEC O CODICE UNIVOCO . @StudioGazzani

come illustrato nella Nostra precedente newsletter, la data di entrata in vigore della Fatturazione Elettronica si sta avvicinando.

Nella Legge di bilancio approdata alla Camera per la sua approvazione, sui cui contenuti sarà ns. cura aggiornarVi non appena il testo sarà definitivo, non si fa menzione di possibili proroghe della rivoluzione che a breve entrerà in vigore.
Negli scorsi giorni potreste già aver ricevuto da parte di alcuni fornitori la richiesta di comunicazione della modalità con cui desiderate che Vi siano recapitate le fatture elettroniche: PEC o Codice Univoco.
Siamo con la presente a disinnescare ogni possibile allarmismo, chiarendo che tale richiesta non nasce da nessun obbligo di legge a cui siete sottoposti, ma da eventuali necessità organizzative degli stessi fornitori (ciò esclude i soggetti già obbligati alla fatturazione elettronica dallo scorso 01.07.2018)

Ribadiamo, quindi, che ad oggi non siete in alcun modo obbligati e/o vincolati a fornire tale dato.
Comunicare oggi una canale di recapito delle fatture elettroniche potrebbe inoltre non essere coerente con la modalità di ricezione che consiglieremo di scegliere.
Raccomandiamo quindi di differire ogni comunicazione in tal senso soltanto quando i tempi per tale scelta saranno maturi; tempi che non da ultimo dipendono dai chiarimenti che l’Agenzia delle Entrate sta ancora diramando a singhiozzo.

Vi invitiamo pertanto a contattarci per fissare un appuntamento (anche telefonico) affinché possiamo illustrarVi la miglior soluzione pensata per Voi per affrontare l’avvento della Fatturazione Elettronica.

Lo Studio Gazzani è a Vostra disposizione per ulteriori approfondimenti, anche peculiari della Vostra attività aziendale e professionali

 

Share