Il DL 12.7.2018 n. 873, rubricato “Disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese, è stato convertito nella L. 9.8.2018 n. 964.

Tra le novità fiscali di maggior rilievo si segnalano:
  • l’introduzione del requisito della territorialità degli investimenti e la previsione di recupero dell’iper-ammortamento in caso di cessione a titolo oneroso o destinazione all’estero dei beni agevolati;
  • la modifica della disciplina del credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo;
  • l’introduzione di nuovi limiti alla delocalizzazione nei confronti delle imprese che abbiano ricevuto aiuti di Stato;
  • la modifica del “redditometro” mediante l’abrogazione del DM 16.9.2015, attuativo dell’accertamento sintetico, con effetto a decorrere dai controlli ancora da eseguire relativi al 2016 e agli anni successivi;
  • la proroga al 28.2.2019 del termine per la trasmissione della comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute (c.d. “spesometro”) relativa ai dati del terzo trimestre 2018;
  • il rinvio all’1.1.2019 dell’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante per autotrazione effettuate presso impianti stradali di distribuzione;
  • l’esonero dal meccanismo della scissione dei pagamenti (“split payment“) per le prestazioni di servizi i cui compensi sono assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta sul reddito o a titolo d’acconto di cui all’art. 25 del DPR 600/73;
  • l’abrogazione della disciplina delle società sportive dilettantistiche lucrative (SSDL), nuovo soggetto giuridico che è stato istituito a decorrere dal 2018.
Si segnala che la L. 96/2018 ha altresì abrogato il DL 28.6.2018 n. 79 recante le disposizioni relative al differimento dell’obbligo di fatturazione elettronica nel settore dei carburanti, ora confluite nel DL 87/2018 convertito.

Entrata in vigore –  Il decreto c.d. “dignità” è già entrato in vigore il 14.7.2018, mentre la relativa legge di conversione è avvenuta in vigore il 12.8.2018 nel periodo agostano.

Tutto un decreto di dignità, dedicato alle imprese e ai lavoratori, ma siamo in attesa della “dignità fiscale” !

Buon Settembre

Grazie dell’attenzione

Cordialmente

Massimo Gazzani

 

 

Share