Entro domani la registrazione e l’uso del credito d’imposta per le fatture relative al 2017 e ricevute a gennaio
Primo appello per la detrazione Iva
Se i documenti arriveranno dopo il 16 gennaio occorrerà attendere la dichiarazione e quindi il 30 aprile.
Il diritto alla detrazione Iva scatta, in riferimento alle fatture esigibili nel 2017, entro il 16 gennaio 2018 ovvero, se il documento è ricevuto dopo tale termine, deve essere esercitato al massimo entro il 30 aprile 2018 ovvero il termine di presentazione della dichiarazione Iva relativa al 2017.
Per l’esercizio della detrazione, come specificano le bozze delle istruzioni della dichiarazione di quest’anno, è necessario che le fatture vengano preventivamente registrate. Ovviamente, nell’ipotesi in cui le fatture relative alle operazioni realizzate nel 2017 siano ricevute dopo il 16 gennaio 2018 si rende necessario escludere queste operazioni dalla liquidazione Iva del mese di registrazione che, inevitabilmente, sarà il 2018.
Per gestire tali operazioni le imprese dovranno scegliere se predisporre o meno un registro Iva sezionale, opportuno ad avviso dello Studio Gazzani, nella convinzione che tale soluzione presenti maggiori garanzie per la corretta liquidazione periodica dell’Iva e dei connessi riscontri da parte degli organi preposti al controllo, grazie ai meccanismi automatici di registrazione e gestione delle fatture interessate dal cambio normativo che solo tale soluzione può garantire, nonché per ridurre in maniera significativa il rischio fiscale collegato agli errori materiali intrinsecamente connessi a qualsiasi procedura manuale.
La detrazione IVA da quest’anno deve essere fatta con attenzione al calendario.
Grazie dell’attenzione
Cordialmente
Massimo Gazzani

Share