Approvata con il DL Crescita la Mini-IRES al 22,5% per il 2019

In base a quanto disposto dal DL n. 34/2019, la misura si riduce al 20,5% solamente dal 2022. La versione definitiva del decreto crescita, pubblicato sulla G.U., riduce l’agevolazione della mini-IRES a regime che passa dall’annunciato 20% al 20,5%, a partire dal 2022. L’agevolazione, confermando il modello previsto dalla prima versione del decreto, opera fino a concorrenza dell’importo corrispondente agli utili di esercizio accantonati a riserve, nei limiti dell’incremento di patrimonio netto.

Solo in parte cambia il percorso di avvicinamento all’aliquota a regime del 20,5%, che si riduce in modo graduale nell’arco di tre anni: 22,5% per il 2019, 21,5% per il 2020 e 21% per il 2021.

La mini-IRES del DL 34/2019 pone riguardo a due parametri: il reddito d’impresa dichiarato e gli utili accantonati in riserve diverse da quelle di utili non disponibili.

E lo @Studio Gazzani è a Vostra disposizione per tutte le valutazioni

Massimo Gazzani

Share